Dado Moroni

{

}

DadoMoroni

“Se fossi un pianista vorrei suonare come Dado Moroni” (Tom Harrell)

“Dado Moroni è senza ombra di dubbio uno dei miei pianisti preferiti” (Kenny Barron)

“Dado Moroni non è solo un pianista eccezionale, ma è un pianista eccezionalmente swingante. Per questo motivo traggo ispirazione dalle sue qualità…” (Mulgrew Miller)

“In Italia avete un campione del mondo del pianismo…Dado Moroni è uno dei miei pianisti prediletti…” (Ron Carter).

Dado Moroni è entrato in contatto con la musica jazz molto presto, grazie alla collezione di dischi dei suoi genitori, e ha iniziato a suonare il pianoforte all'età di 4 anni, un vero enfant prodige. Oggi lo si può definire un artista a tutto campo grazie alla sua mostruosa padronanza dei vari stilemi jazzistici, alla sua tecnica strumentale da supervistuoso, all’espressività di rara intensità e al “ fuoco “ interiore che lo caratterizza. Dotato di un approccio allo strumento straordinario, è capace di toccare nel profondo chiunque lo ascolti. Dado è uno degli italiani più stimati negli USA (uno dei pianista preferiti dal grande Ron Carter). Ha suonato in Italia e all'estero con Clark Terry, Chet Baker,Billy Cobham, Freddie Hubbard, Dizzy Gillespie,Jimmy Owens. La sua carriera professionistica è iniziata a 14 anni, suonando in tutta Italia con alcuni dei più importanti musicisti italiani come Franco Cerri, Tullio De Piscopo, Luciano Milanese, Gianni Basso, Sergio Fanni e Massimo Urbani, e a 17 anni ha registrato il suo primo album in trio con Tullio de Piscopo e il bassista americano Julius Farmer. Ha partecipato ad un numero impressionante di festivals internazionali, sia in Europa sia negli States, collaborando con artisti come Phil Woods, Tom Harrel, Johnny Griffin, Niels-Henning Oersted Pedersen, Tony Scott, Wynton Marsalis, Freddie Hubbard, Harry "Sweets" Edison, Ron Carter, Bert Joris, e molti altri ancora. Ha fatto parte dell'organico di due gruppi storici quali la Paris Reunion (con Joe Henderson, Woody Shaw, Curtis Fuller, Johnny Griffin e Jimmy Woode) e la Mingus Dynasty (con Danny Richmond, Jinny Knepper, John Handy, Craig Handy e Reggie Johnson). Attualmente Moroni si esibisce in solo o con diverse formazioni. Recentemente ha costituito un quintetto chiamato "the cube" con Andrea Dulbecco, Riccardo Fioravanti e due batteristi, Stefano Bagnoli ed Enzo Zirilli. Notevole la discografia a suo nome : Si segnalano le recenti pubblicazioni con Tom Harrell , " Humanity" in duo e " The Cube" con il quintetto da lui capitanato (Andrea Dulbecco, Riccardo Fioravanti e due batteristi, Stefano Bagnoli ed Enzo Zirilli). Di recente pubblicazione "La vita è bella " con Bob Mintzer, Joe La Barbera (già batterista dell'ultimo trio di Bill Evans) e Riccardo Fioravanti.

Photo ©Roberto Cifarelli e Mariagrazia Giove

Share